Navigando sul nostro sito accetti la privacy policy. Il sito utilizza solo cookie tecnici senza raccolta di dati, tuttavia cookie di terze parti (es. mappe di google, video YouTube, contatori visite) possono profilare visite. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

George Cehanovsky

Nato a San Pietroburgo, Cehanovsky era figlio di nobili russi. Studiò all'Accademia Navale Russa prima di servire come ufficiale nella Marina Militare Imperiale durante la prima guerra mondiale. Con lo scoppio della Rivoluzione Russa nel 1917 rassegnò le dimissioni e iniziò a studiare seriamente con sua madre, Vera Cehanovska, violinista , pianista e insegnante di canto. Fece il suo debutto professionale come cantante concertista a San Pietroburgo nel 1920, e trascorse i successivi due anni esibendosi con una piccola compagnia d'opera in quella città. Nel 1922 Vera, preoccupata dello stato politico del suo paese, fuggì dalla Russia attraverso Tiflis e alla fine si stabilì a Istanbul, in Turchia. Cehanovsky la raggiunse più tardi quell'anno e cominciò a esibirsi con piccole compagnie d'opera in Turchia poco dopo.

Una rappresentazione per la Croce Rossa americana nell'autunno del 1922 portò Cehanovsky alla conoscenza della moglie dell'ambasciatore americano in Turchia, che divenne sua amica e fece avere sia a lui sia a sua madre il visto per gli Stati Uniti. I due giunsero a New York il 6 dicembre 1922. Dopo essere arrivati, contattarono uno degli ex allievi di Vera, Thalia Sabanieeva, allora soprano principale al Metropolitan Opera. Quest'ultima aiutò Cehanovsky ad avere audizioni con diverse compagnie. Egli presto ottenne un tour di tournée con la San Carlo Opera Company di Fortune Gallo, principalmente in ruoli di piccole e medie dimensioni, dal 1923 al 1926.

Nel 1926, Cehanovsky fece un provino per Artur Bodanzky, capo direttore dell'ala tedesca del Metropolitan Opera, che lo assunse come comprimario baritono dopo averlo sentito cantare solo due misure. Ha fatto il suo debutto con la compagnia il 13 novembre 1926 come Kothner in Die Meistersinger von Nürnberg di Richard Wagner, condividendo in particolare il palco quella sera con la sua futura moglie, il soprano Elisabeth Rethberg, che sposerà quasi 30 anni dopo. Ha continuato a esibirsi al Met per i successivi 40 anni. La maggior parte dei 97 ruoli che ha interpretato al Met erano ruoli comprimari. In particolare ha creato ruoli nelle prime mondiali di The King's Henchman di Deems Taylor (Cynric, 1927), Taylor Ibbetson (1931, Governatore del carcere), Howard Hanson's Merry Mount (Thomas Morton, 1934), L'uomo senza paese di Walter Damrosch (1937). , Tenente Reeve) e Samuel Barber's Vanessa (1958, Nicholas). Ha anche interpretato ruoli nelle prime degli Stati Uniti di Turandot (mandarino, 1926), Jonny spielt auf (poliziotto, 1929), Fra Gherardo (1929, assessore di Podestà), Sadko (Apparition, 1930), The Fair at Sorochyntsi (Gypsy, 1930 ), e Caponsacchi (1937, Venturini). La sua ultima esibizione con la compagnia fu per il concerto di Gala Farewell, l'ultima esibizione tenuta al "Vecchio Met", il 16 aprile 1966.

Dopo il suo ritiro dal palcoscenico, Cehanovsky ha continuato a lavorare per il Met come insegnante di lingua russa a partire da Boris Godunov nel 1976. Ha continuato a lavorare in quella veste per la compagnia fino al momento della sua morte. L'ultima opera è stata la produzione del Met del 1985 di Eugene Onegin.

 

 

Altro in questa categoria: « Lucrezia Bori Toti Dal Monte »